Secondo progetto per il fondo Daniele Amanti

Un nuovo progetto per il Fondo Daniele Amanti, dopo il finanziamento dello studio sul cromosoma artificiale umano annunciato a settembre.

Il Fondo, istituito presso Parent Project, finanzierà infatti anche uno studio pilota per testare le azioni antiossidanti e antinfiammatorie di un integratore derivato dalla soia in ragazzi DMD. Lo studio si svolgerà a partire dai primi mesi del 2011  presso l’U.O.C. di Neurologia e Malattie Neuromuscolari del Policlinico ”G. Martino” di Messina, sarà coordinato dal professor Giuseppe Vita e dalla dottoressa Sonia Messina e vedrà coinvolti 15 bambini deambulanti con diagnosi di distrofia muscolare di Duchenne.

Se i risultati già ottenuti in precedenza utilizzando il modello sperimentale murino della DMD (il topo mdx) e già pubblicati su varie riviste internazionali, saranno confermati, si passerà ad uno studio di Fase III, su una più ampia popolazione.

Un secondo traguardo molto importante per il Fondo Daniele Amanti e per Parent Project, raggiunto grazie all’incredibile solidarietà che si è raccolta intorno alla famiglia Amanti e all’impegno dei tanti che si sono spesi in prima persona per raggiungere quello che all’inizio poteva sembrare un obiettivo inarrivabile – raccogliere fondi sufficienti a far partire almeno uno studio che prendesse in considerazione anche le mutazioni meno comuni tra quelle che causano le distrofia muscolare di Duchenne – e che oggi è una realtà. 

 Per saperne di più: comunicato stampa

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.