Chi di speranza vive …

Ed eccomi a preoccuparmi di domani mattina.

L’appuntamento dal Genetista è stato confermato, andremo solo io e mia moglie, è inutile portare Daniele. Di cosa mi preoccupo poi, il peggio lo sappiamo già.

E’ la speranza che fa sempre capolino e a volte rende le cose più difficili.

Già perchè dentro di me credo ci sia una possibilità per curare Daniele ma so anche che domani mi verrà spiattellata di nuovo in faccia la triste realtà. Distrofia Muscolare di Duchenne, tanta ricerca, nessun risultato al momento, nessuna novità.

Eppure vado ramengo a chiedere a tutti quelli che possano darmi notizie, busso ad ogni porta, cerco sempre. 

‘Chi di speranza vive, disperato muore’.

E’ vero quando potresti fare qualche cosa per cambiare una situazione e speri che qualcun’altro lo faccia per te, ma quando non puoi fare nulla, puoi solo  …

sperare, sperare, sperare,
sperare, sperare,
sperare.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.